Magazine by

Sperimentare in cucina

Uno spazio conviviale di libera espressione
Written by
Share:

La dimensione domestica e accogliente ha sempre rappresentato un tratto importante nella vita e negli spazi di Lombardini22. La cucina è il cuore aziendale e non ha una, ma molte storie da raccontare. In origine, nel 2007, la cucina era stata pensata in legno, in linea con gli altri ambienti dello studio. Questa semplicità ha permesso negli anni di esplorare varie possibilità e di sperimentare con costanza e divertimento.

La cucina è infatti un work in progress continuo, che varia due volte l’anno per opera di FUD, brand del Gruppo dedicato alla comunicazione e al physical branding. Il risultato è sempre un luogo molto caratterizzato, un racconto di ciò che accade in studio, una vetrina sul mondo, un frammento di sogni che si vorrebbero trasformare in realtà.

Il progetto è concepito e sviluppato in un’ottica di tempi lunghi, coerente negli anni e sempre interessante e stimolante per i progettisti e per chi vive lo spazio. Lorenzo Casanova, Design Leader di FUD, spiega il segreto della costante evoluzione dell’immagine della cucina.

Si tratta di pellicole viniliche facilmente sostituibili che coprono le superfici di mobili e pensili, a parte gli elettrodomestici. Racconta inoltre che la cucina di via Lombardini22 risponde a un “immaginario visivo illustrativo, figurativo ma non realistico: la cucina è un’interpretazione della realtà molto colorata e molto pop.

Spesso l’ideazione del nuovo vestito della cucina è stata l’occasione per una citazione, un piccolo accenno a Lombardini22, come il disegno di un bagnino con la maglietta brandizzata L22, pronto ad aiutare i bagnanti.

L’ultima espressione della cucina racconta l’interesse di Lombardini22 per le esplorazioni spaziali. Si tratta di un’analogia tra la crescita aziendale – che è sempre più consistente - e l’universo conosciuto in espansione. Come per ogni concept, il pannello verticale viene decorato con un elemento compositivo di stacco, in questo caso è stata rappresentata la navicella "Soyuz MS-04”, lanciata nel 2017 verso la Stazione Spaziale Internazionale. La nuova cucina, realizzata con tratti semplici e figurativi, è stata presentata a tutta la community nel giorno della congiunzione dei pianeti Giove e Saturno, lo scorso 21 dicembre.

Ne abbiamo parlato con Elda Bianchi, Partner e CFO di Lombardini22, ma, soprattutto, mente creativa del progetto.

Lombardini22 sperimenta in cucina: da dove nasce l’idea?

Gli spazi di Lombardini22 erano caratterizzati da pannelli di compensato dove venivano appese le immagini dei nostri progetti, fotografie e ricordi della community. È da qui che ha preso forma il progetto della nuova cucina: personalizzare i semplici mobili con grafiche e illustrazioni studiate ad hoc ispirate alle stagioni, a luoghi oppure a particolari occasioni o eventi. L’impulso creativo può nascere dal team di physical o altre volte direttamente da me, è un progetto condiviso che portiamo avanti con molta passione.

Che significato ha questo spazio e cosa racconta della realtà di Lombardini22 a chi visita i nostri ambienti?

La cucina è il luogo chiave della casa, simbolo di accoglienza. Quella di Lombardini22 è un vero e proprio spazio conviviale: si cucina, si beve il caffè insieme, è un luogo di incontro casuale che può diventare anche sede di riunioni ufficiali. Inoltre è una tappa importante del tour per tutti i nostri clienti e le persone che vengono a conoscerci.

Ripercorriamo i tanti vestiti che la cucina ha indossato in questi anni. Come te la immagini nei prossimi mesi?

Ogni grafica è nata da un momento condiviso: la spiaggia che evoca il relax estivo (ma con un piccolo squalo in agguato), le bellissime ringhiere ispirate alle case che caratterizzano il nostro territorio - i Navigli -, il tributo all’opera “DUOMO”, realizzata per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci: il progetto della cucina si è ispirato quindi al nodo vinciano, elemento simbolo visibile in molte opere dell’artista come nel quadro “Dama con l’ermellino” che qui trova spazio nel pannello verticale. Io non vedo l’ora di scoprire come sarà la prossima: sicuramente allegra e interessante come sempre. Ma le sorprese non sono ancora finite: per ora lasciamo libera l’immaginazione.
March 19, 2021
Cosa sta Succedendo?
Written by
Share:
March 19, 2021

Sperimentare in cucina

La dimensione domestica e accogliente ha sempre rappresentato un tratto importante nella vita e negli spazi di Lombardini22. La cucina è il cuore aziendale e non ha una, ma molte storie da raccontare. In origine, nel 2007, la cucina era stata pensata in legno, in linea con gli altri ambienti dello studio. Questa semplicità ha permesso negli anni di esplorare varie possibilità e di sperimentare con costanza e divertimento.

La cucina è infatti un work in progress continuo, che varia due volte l’anno per opera di FUD, brand del Gruppo dedicato alla comunicazione e al physical branding. Il risultato è sempre un luogo molto caratterizzato, un racconto di ciò che accade in studio, una vetrina sul mondo, un frammento di sogni che si vorrebbero trasformare in realtà.

Il progetto è concepito e sviluppato in un’ottica di tempi lunghi, coerente negli anni e sempre interessante e stimolante per i progettisti e per chi vive lo spazio. Lorenzo Casanova, Design Leader di FUD, spiega il segreto della costante evoluzione dell’immagine della cucina.

Si tratta di pellicole viniliche facilmente sostituibili che coprono le superfici di mobili e pensili, a parte gli elettrodomestici. Racconta inoltre che la cucina di via Lombardini22 risponde a un “immaginario visivo illustrativo, figurativo ma non realistico: la cucina è un’interpretazione della realtà molto colorata e molto pop.

Spesso l’ideazione del nuovo vestito della cucina è stata l’occasione per una citazione, un piccolo accenno a Lombardini22, come il disegno di un bagnino con la maglietta brandizzata L22, pronto ad aiutare i bagnanti.

L’ultima espressione della cucina racconta l’interesse di Lombardini22 per le esplorazioni spaziali. Si tratta di un’analogia tra la crescita aziendale – che è sempre più consistente - e l’universo conosciuto in espansione. Come per ogni concept, il pannello verticale viene decorato con un elemento compositivo di stacco, in questo caso è stata rappresentata la navicella "Soyuz MS-04”, lanciata nel 2017 verso la Stazione Spaziale Internazionale. La nuova cucina, realizzata con tratti semplici e figurativi, è stata presentata a tutta la community nel giorno della congiunzione dei pianeti Giove e Saturno, lo scorso 21 dicembre.

Ne abbiamo parlato con Elda Bianchi, Partner e CFO di Lombardini22, ma, soprattutto, mente creativa del progetto.

Lombardini22 sperimenta in cucina: da dove nasce l’idea?

Gli spazi di Lombardini22 erano caratterizzati da pannelli di compensato dove venivano appese le immagini dei nostri progetti, fotografie e ricordi della community. È da qui che ha preso forma il progetto della nuova cucina: personalizzare i semplici mobili con grafiche e illustrazioni studiate ad hoc ispirate alle stagioni, a luoghi oppure a particolari occasioni o eventi. L’impulso creativo può nascere dal team di physical o altre volte direttamente da me, è un progetto condiviso che portiamo avanti con molta passione.

Che significato ha questo spazio e cosa racconta della realtà di Lombardini22 a chi visita i nostri ambienti?

La cucina è il luogo chiave della casa, simbolo di accoglienza. Quella di Lombardini22 è un vero e proprio spazio conviviale: si cucina, si beve il caffè insieme, è un luogo di incontro casuale che può diventare anche sede di riunioni ufficiali. Inoltre è una tappa importante del tour per tutti i nostri clienti e le persone che vengono a conoscerci.

Ripercorriamo i tanti vestiti che la cucina ha indossato in questi anni. Come te la immagini nei prossimi mesi?

Ogni grafica è nata da un momento condiviso: la spiaggia che evoca il relax estivo (ma con un piccolo squalo in agguato), le bellissime ringhiere ispirate alle case che caratterizzano il nostro territorio - i Navigli -, il tributo all’opera “DUOMO”, realizzata per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci: il progetto della cucina si è ispirato quindi al nodo vinciano, elemento simbolo visibile in molte opere dell’artista come nel quadro “Dama con l’ermellino” che qui trova spazio nel pannello verticale. Io non vedo l’ora di scoprire come sarà la prossima: sicuramente allegra e interessante come sempre. Ma le sorprese non sono ancora finite: per ora lasciamo libera l’immaginazione.
Leggi l’articolo
March 19, 2021
Cosa sta Succedendo?
Written by
Share:
Privati o condivisi, gli spazi esterni assumono primaria importanza, diventando a tutti gli effetti luoghi del progetto.